٩(-̮̮̃-̃)۶ RISCOPRIAMO L’AMERICA-cosa fare in caso di terremoto

vedi l’animazione qui: ACCUCCIATI-COPRITI-ASPETTA

-|> PRIMO PASSO:

  • Familiarizzare con alcuni termini:
  1. TERREMOTO:
    Un improvviso scorrimento o  movimento di una porzione di crosta terrestre, accompagnato
    e seguito da una serie di vibrazioni.
  2. AFTERSHOCK  : Un terremoto di intensità simile o minore che segue il terremoto principale.
  3. FAGLIA:
    La frattura tra cui lo spostamento è avvenuto durante un terremoto.
    Lo slittamento può variare da meno di un centimetro a più di 10 metri  in un grave terremoto.
  4. EPICENTRO:
    Il posto sulla superficie terrestre in diretta corrispondenza   sopra il punto della faglia
    in cui la rottura del terremoto è cominciata. Una volta che lo slittamento della faglia comincia, si espande
    lungo la faglia durante il terremoto e può estendersi per centinaia di chilometri prima di fermarsi.
  5. ONDE SISMICHE
    Vibrazioni che viaggiano verso l’esterno dalla faglia sismica ad una velocità di
    diversi chilometri al secondo. Sebbene lo slittamento di una faglia direttamente sotto un edificio
    può provocare danni considerevoli, SONO LE VIBRAZIONI DELLE ONDE SISMICHE LA CAUSA DELLA
    MAGGIOR PARTE DELLA DISTRUZIONE DURANTE I  TERREMOTI
    .
  6. MAGNITUDO
    La quantità di energia rilasciata durante un terremoto, che è calcolata in base all’ampiezza delle onde sismiche. Una magnitudo di 7,0 sulla scala Richter indica un terremoto molto forte. Ogni numero
    intero sulla scala rappresenta un aumento di circa 30 volte dell’energia rilasciata rispetto al  numero precedente, rappresenta nel suo insieme. Pertanto, un terremoto di magnitudo 6.0 è circa 30 volte più potente di uno con valore 5.0.

-|>SECONDO PASSO:

  • Cosa fare prima,durante e dopo un terremoto.=>indicazioni aggiornate al 4 Giugno 2009

<FONTE: U.S. Department of Homeland Security | Federal Emergency Management Agency 500 C Street SW, Washington, D.C. 20472 Disaster Assistance: (800) 621-FEMA / TTY (800) 462-7585 >

 Uno dei fenomeni più spaventosi e distruttivi della natura è un grave terremoto ed i  suoi postumi terribili.

Se si verifica un terremoto in una zona residenziale, può causare molti morti, feriti e danni estesi. Anche se non ci sono garanzie di sicurezza durante un terremoto, identificare i pericoli potenziali prima del tempo e pianificare preventivamente può salvare vite umane e ridurre significativamente gli infortuni e danni alla proprietà.

-|>Come posso difendermi da un terremoto?

  • Cosa fare prima di un terremoto
  • Cosa fare durante un terremoto
  • Cosa fare dopo il terremoto

********** Cosa fare prima di un terremoto:

I terremoti  si manifestano improvvisamente,con violenza e senza preavviso.Identificare i pericoli potenziali prima del tempo ed una pianificazione preventiva possono  ridurre i pericoli di lesioni gravi o di morte . Riparare crepe profonde in soffitte e fondazioni, l’ancoraggio degli apparecchi per illuminazione  al soffitto e l’attenersi alle norme sismiche  edilizie locali  , contribuirà a ridurre l’impatto dei terremoti.

Sei modi per pianificare il futuro:

1.Controllo dei  rischi in casa

  • Fissare gli scaffali saldamente alle pareti.
  • Collocare oggetti grandi e pesanti sui ripiani più bassi.
  • Riporre oggetti fragili,come provviste  in barattoli di vetro , in basso,all’interno di armadi chiusi con serrature.
  • Sistemare oggetti pesanti come quadri e specchi lontano da letti, divani e ovunque la gente debba sedersi.
  • Rinforzare i sostegni per i lampadari .
  • Riparare impianti elettrici difettosi e condutture di gas che perdono,in quanto rappresentano rischi potenziali di incendio.
  • Assicurare lo scaldabagno rafforzando i perni al muro o i bulloni per terra.
  • Riparare le crepe profonde nei soffitti o fondazioni. Richiedere una consulenza tecnica, se vi sono segni di difetti strutturali.
  • Riporre diserbanti  pesticidi e prodotti infiammabili  in armadi saldamente chiusi con serrature e sugli scaffali in basso.

2.Identificare posti sicuri all’interno e all’esterno 

  • Sotto  mobili robusti ,come ad esempio una pesante scrivania o un tavolo.
  • Contro un muro interno.
  •  Lontano da dove vetri potrebbero frantumarsi(come nei pressi di  finestre, specchi, quadri) o da dove librerie pesanti o altri mobili pesanti potrebbero cadere.
  • All’esterno,lontano da edifici, alberi, linee telefoniche ed elettriche, cavalcavia  o autostrade sopraelevate.

3.Educare se stessi e familiari

  • Contattare l’ufficio di gestione delle emergenze sul territorio americano o la Croce Rossa per ulteriori informazioni sui terremoti. Leggere anche le “How-To Series” per informazioni su come proteggere la vostra proprietà da terremoti.
  • Insegnare ai bambini come e quando chiamare il 9-1-1, polizia, o vigili del fuoco e su quale stazione radio sintonizzarsi per le informazioni di emergenza.
  • Insegnare a tutti i membri della famiglia come e quando spegnere gas, elettricità e acqua.

4.Avere a portata di mano alcuni equipaggiamenti di emergenza

  • Torcia elettrica e batterie di scorta.
  • Radio portatile funzionante a batterie  e batterie di scorta.
  •  Kit di pronto soccorso 
  • Scorte di cibo ed acqua per emergenza 
  • Apriscatole non elettrici.
  • Farmaci essenziali.
  •  Contanti e carte di credito.
  • Scarpe robuste e pratiche.

5.Sviluppare un Piano di emergenza per tenersi in contatto

  • Nel caso i membri della famiglia siano separati gli uni dagli altri durante un terremoto (una possibilità reale, durante il giorno in cui gli adulti sono al lavoro ed i bambini a scuola), sviluppare un piano per riunirsi dopo il disastro.
  • Chiedere ad un parente o un amico al di fuori della propria città di fungere come punto di riferimento per la famiglia. Dopo un disastro, è spesso più facile effettuare telefonate interurbane.Assicurarsi che tutti in famiglia conoscano nome, indirizzo e numero di telefono della persona da contattare.

6.Aiutare la vostra comunità  ad essere pronta 

  • Pubblicare una sezione speciale nel giornale locale con informazioni di emergenza sui terremoti.Localizzare le informazioni stampando i numeri di telefono degli uffici locali dei servizi di emergenza, la Croce Rossa Americana e gli ospedali.
  • Informare la popolazione con spot trasmessi durante tutta la settimana sui rischi potenziali presenti in casa.
  • Collaborare con i servizi di emergenza locali e con i funzionari della Croce Rossa Americana per preparare notiziari speciali per le persone con mobilità ridotta su cosa fare durante un terremoto.
  • Fornire suggerimenti su come condurre esercitazioni in casa di preparazione al terremoto.
  • Divulgare le indicazioni di responsabili delle società di fornitura di gas, elettricità e acqua su come chiudere le utenze.
  • Lavorare insieme nella vostra comunità per rendere proficue le conoscenze di norme edilizie, programmi di ammodernamento,individuazione di rischi, piani di emergenza riguardanti familiari e vicini di casa.

**********Cosa fare durante un terremoto

Bisogna stare il più al sicuro possibile, durante un terremoto. Bisogna essere consapevoli del fatto che alcuni terremoti sono effettivamente foreshocks e una scossa successiva più grande  può verificarsi. Minimizza i movimenti riducendoli a pochi passi in direzione di un luogo sicuro vicino  e resta  in casa fino al termine della scossa ;accertarsi che l’uscita è al sicuro.

1.Se sei in casa:

  • Accovacciati a terra;cerca riparo  sotto un tavolo solido o un altro mobile simile, e resta lì fino a quando non smette di tremare. Se non ci sono un tavolo o una scrivania vicino a te, copri il viso e la testa con le braccia e rannicchiati in un angolo interno dell’edificio.
  • Stai lontano da vetri, finestre, porte e mura esterne, e tutto ciò che potrebbe cadere, come illuminazione o mobili.
  • Resta a letto se sei lì, quando il terremoto colpisce.Resta lì  e proteggi la testa con un cuscino, a meno che non si è sotto un lampadario o punto luce pesante che potrebbe cadere. In tal caso, spostati verso il luogo sicuro più vicino.
  • Utilizza una porta come riparo solo se è vicina a te e se sai che si tratta di un forte sostegno,cioè una porta portante.
  •  Resta all’interno  fino a quando la scossa è terminata ed è sicuro andare fuori. Delle ricerche hanno dimostrato che la maggior parte delle lesioni si verificano quando le persone all’interno di edifici tentano di raggiungere  una diversa posizione all’interno dell’edificio stesso o provano ad uscire fuori. 
  •  Bisogna essere consapevoli del fatto che si possono verificare perdite elettriche e che si possono attivare  sistemi antincendio a spruzzatore o allarmi antincendio
  • NON usare gli ascensori.

2. Se sei fuori casa :

  • Restare lì.
  • Allontanarsi da edifici, lampioni,insegne,segnali e cavi  di utenze.
  • Una volta all’aperto, restarci fino a quando smette di tremare.  Il pericolo più grande sussiste direttamente all’esterno degli edifici, alle uscite e vicino a pareti esterne.  La maggior parte dei 120 morti causati dal terremoto di Long Beach (1933) si è verificata mentre la gente correva al di fuori degli edifici ,uccisa dalla caduta dei detriti di  muri collassati.  Il movimento del suolo durante un terremoto è raramente la causa diretta di morte o lesioni. La maggior parte delle vittime causate dal terremoto sono collegate al  crollo di  muri,a schegge di vetro e alla caduta di oggetti.

3. Se sei in un veicolo in movimento:

  • Fermarsi non appena si trova una postazione al sicuro e restare all’interno del veicolo. Evitare di fermarsi vicino o sotto edifici, alberi, cavalcavia e cavi di utenze.
  • Procedere con cautela una volta che il terremoto si è fermato.  Evitare  strade, ponti o rampe  che potrebbero essere stati danneggiati dal terremoto.

4. Se sei intrappolato sotto le macerie :

  • Non accendere un fiammifero.
  • Non muoversi attraverso la polvere, né scalciare
  • Coprire la bocca con un fazzoletto o un vestito.
  • Battere su un tubo o un muro in modo che i soccorritori siano in grado di individuarti.Utilizzare un fischietto se ne hai uno a disposizione. Gridare solo come ultima risorsa. Urlando si può inalare quantità pericolose di polvere.

********** Cosa fare dopo un terremoto

  • Aspettarsi degli aftershocks (scosse dopo l’evento principale – di assestamento). Queste onde d’urto secondarie sono di solito meno violente del sisma principale, ma possono essere abbastanza forti per causare ulteriori danni alle strutture indebolite e possono verificarsi nelle prime ore, giorni, settimane o anche mesi dopo il terremoto.
  • Ascoltare  radio o televisione che funzionino a batterie. Ascoltate  le ultime informazioni di emergenza.
  • Utilizzare il telefono solo per le chiamate di emergenza.
  • Aprire gli armadi con cautela. Attenzione agli oggetti che possono cadere scaffali.
  • Stare lontano da aree danneggiate. Stare lontano a meno che il vostro aiuto sia stato espressamente richiesto da parte della polizia, vigili del fuoco o organizzazioni di soccorso.Ritorna a casa solo quando le autorità dicono che è sicuro.
  • Stare attenti ad eventuali tsunami, se si vive in zone costiere. Questi sono anche conosciuti come  onde del mare sismiche (erroneamente chiamata “onde di marea”). Quando le autorità locali emettono un allarme tsunami, si supponga che una serie di onde pericolose è sulla strada.Stare lontano dalla spiaggia.
  • Aiuta persone ferite ed intrappolate. Ricordati di aiutare i tuoi vicini di casa che possono richiedere assistenza speciale, come i neonati, gli anziani e le persone con disabilità.Fornisci un primo soccorso quando appropriato.Non spostare i feriti gravi a meno che non siano in pericolo immediato di poter essere ulteriormente feriti.Richiedi aiuto.
  • Ripulisci immediatamente medicinali , sbiancanti, benzina o altri liquidi infiammabili fuoriusciti dai contenitori. Lascia la zona se senti odore di gas,fumi o vapori causati da altri prodotti chimici.
  • Controlla se si sono verificati danni sull’intera lunghezza dei camini. Danni non individuati potrebbero causare un incendio.
  • Controlla le utenze.
    • Verificare la presenza di fughe di gas. Se si sente odore di gas o un soffio o sibilo, aprire una finestra ed uscire rapidamente dall’edificio.Spegnere il gas al di fuori  attraverso la valvola principale e  se è possibile  chiamare l’azienda del gas da casa di un vicino.Se si spegne il gas, per qualsiasi motivo,deve essere riacceso da un tecnico professionista.
    • Controlla danni al sistema elettrico. Se vedi scintille o  cavi logori , o se senti odore di surriscaldamento del materiale isolante, stacca l’elettricità attraverso interruttore principale. Se devi camminare attraverso l’acqua per raggiungere la scatola dei fusibili o interruttore, chiama un elettricista prima per un consiglio.
  • Verificare la presenza di acque di scarico e di danni alle condutture dell’acqua. Se si sospetta che le tubature di scarico siano danneggiate, evita di utilizzare i servizi igienici e chiama un idraulico. Se le tubature per l’acqua sono danneggiate, contatta la società di distribuzione dell’acqua ed evita di utilizzare l’acqua del rubinetto.  È possibile ottenere acqua potabile attraverso la fusione di cubetti di ghiaccio.
  •  -|>TERZO  PASSO:  Facile Test – Verifica Apprendimento
    Controlla la tua conoscenza su cosa fare durante un terremoto. Per ogni domanda, scegli la  risposta A o B e scrivi la lettera  che ritieni corretta. Quando hai  finito, controlla le tue risposte riportate qui sottp.
    Quali precauzioni devi prendere durante un terremoto? La risposta varia a seconda di  dove ti trovi, quando un terremoto si verifica. Per ogni situazione, scegli la soluzione migliore tra le opzioni fornite.

    1- A CASA :                A)Resta all’interno

                                           B)Esci fuori in strada

    2-A LETTO:               A) Avvicinati ad una finestra per vedere cosa succede fuori

                                              B) Resta a letto e proteggi la tua testa con un cuscino

    3-IN UN QUALUNQUE EDIFICIO:        

    A) Sosta  vicino una porta

     B) Accucciati vicino un angolo di un muro interno della casa,lontano da  muri esterni.

    4- IN UN PIANO ALTO ALL’INTERNO DI UN EDIFICIO: 

    A) Prendi l’ascensore per raggiungere al più presto il piano terra

    B) Resta in una stanza interna , sotto un tavolo o una scrivania

    5- ALL’ESTERNO:

    A) Corri verso l’edificio più vicino

    B) Resta all’esterno,il più lontano possibile da edifici

    6- AL VOLANTE DI UN’ AUTO:

    A) Ferma l’auto appena possibile in uno spazio aperto

    B) Ferma l’auto  sotto un cavalcavia

    Risposte esatte:  

    1. A 2. B 3. B 4. B 5. B 6. A
     

    Rispondi

    Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...