➩RAGAZZI CAVIE : NE’ ADEGUAMENTO NE’ MIGLIORAMENTO SISMICO PER LE SCUOLE AQUILANE

 incipit bozza rafforzamento Reluis

linee_guida_riparazione_e_rafforzamento_bozza_agosto_2009

27 Giugno 2009 :FASE INIZIALE DELLA SAG(R)A DEGLI APPELLI AGLI AQUILANI PER TUTELARE LA VITA ECONOMICA DELLA CITTA’

In tarda mattinata  il sindaco Cialente ha lanciato un appello agli aquilani:  “Troppa gente sta pensando di trasferirsi sulla costa. In molti vorrebbero iscrivere i loro figli nelle scuole degli altri capoluoghi. Mi auguro che questo non accada. Ci aspetta un periodo duro. Due anni di sacrifici, ma posso dirvi oggi che il 18 settembre suoneranno le campanelle di tutte le scuole dell’Aquila. Ieri – ha aggiunto il sindaco – con la autorità di governo abbiamo fatto un sopralluogo in alcune aree dove ricostruiremo da subito i plessi distrutti dal sisma. Ma in questo momento – ha proseguito – il vero problema non sono le scuole, ma le case. Fino a prima di Natale saremo ancora in emergenza, ma l’obiettivo è di chiudere le tendopoli con l’arrivo dell’autunno”. Per Cialente la preoccupazione per la fuga di residenti dal capoluogo resta: “Stiamo lavorando soprattutto sotto questo aspetto. Se gli aquilani lasceranno la città, l’Aquila non potrà rinascere. Rifare l’Aquila non è impossibile, a patto che tutti facciano la loro parte. Le autorità, ma anche noi aquilani.”

30 AGOSTO  2009 – ECCO COME VIENE  TUTELATA  LA VITA DEI CITTADINI

DALLE RECENTI RIUNIONI CHE HANNO AVUTO LUOGO TRA GLI ENTI-CONSORZI INTERESSATI ALLA “RICOSTRUZIONE” DELLE SCUOLE ED UN COMITATO DI ESPERTI (TRA CUI INGEGNERI ,ARCHIITETTI E SISMOLOGI) COSTITUITOSI FRA I GENITORI DEI RAGAZZI,E’ EMERSO CHE NON VERRA’ EFFETTUATO NE’ UN MIGLIORAMENTO NE’ UN ADEGUAMENTO SISMICO, MA SOLO UN “RAFFORZAMENTO”- TERMINE, FANNO NOTARE GLI ESPERTI,  MAI UTILIZZATO IN TUTTE LE NORMATIVE ANTISISMICHE.

Questo quanto palesato durante una riunione  dall’Ing.Gaetano Manfredi,Presidente della ReLuis (Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica) ,che avrebbe rimesso la responsabilità di quanto si sta facendo,o meglio non si sta facendo,nella mani dell’Amministrazione Provinciale :le scuole sono di competenza della Provincia,paga la Provincia,si fa quel che dice la Provincia.Inoltre,come è possibile verificare direttamente online,lascia non poco sconcertati che si rimetta alla responsabilità del singolo progettista l’applicazione delle  validissime “linee guida   per il rafforzamento” stilate dal Consorzio ReLuis.

Qualche illuso avrebbe creduto che la morte di centinaia di persone almeno fosse servita per sensibilizzare ad una presa di coscienza nell’affidare i lavori a mani competenti e “pulite”.

Dunque i ragazzi verranno fatti rientrare in edifici non messi in sicurezza che però,si garantisce ,verranno intonacati con colori “vivamente ” consigliati dagli psicologi…a questo punto con la speranza che resti una qualche cavia  “viva” da psicoanalizzare .

Inoltre,non sono stati predisposti piani di evacuazione adatti ad un alto grado di rischio.

 Il livello di soglia minimo è garantito,viene risposto.

E noi,cosa rispondiamo?Cosa si risponde a questa gente che sta giocando ancora con le nostre vite e che tiene AL SICURO la propria famiglia sulla costa mentre a noi “passerotti infreddoliti” rivolge appelli a rientrare “al nido”?

Ma non si fraintenda. Il Sindaco non ci invita rientrare obbligatoriamente nelle nostre abitazioni.SOLO CHI VUOLE,PUO’ RIENTRARE NELLE PROPRIE CASE…o altrimenti? Se rientrare in città,tornare a lavorare qui,iscrivere i figli a scuola qui per il Sindaco non coincide con il rientro nelle nostre abitazioni,per chi le abbia al momento ancora in piedi,quale sarebbe l’alternativa?Fare come ci racconta una lettrice,che ha dovuto “mangiare le galline per usare la stalla degli animali come ricovero adattato per sé e per la sua famiglia”?Ci spieghi Sindaco quali sono le alternative …ci spieghi perché,se la situazione è così tranquilla e non c’è da preoccuparsi, il Capitano ha abbandonato la nave ed esorta i passeggeri a tornare a bordo.E ci si spieghi  perché la sempre tanto commossa  e commovente guida della nostra Amministrazione Provinciale esorti candidamente  alla “caccia ai colpevoli”,quando i colpevoli reiteranti sono tra le sue fila e  stanno giocando di nuovo alla roulette roussa con la vita dei nostri ragazzi.

“Auspico che si cominci a rientrare perché vorrà dire che il sisma sta passando ed anche il trauma”,dice Cialente.

Ora sappiamo che il sisma passerà come fosse un raffreddore stagionale .Basterà una pillola di ottimismica ignoranza.

——————————————————————————————————————————–

Riferimenti:

http://www.abruzzo24ore.tv/news.php?id=11658

-testimonianza verbale esperti comitato genitori

http://www.reluis.it/

http://www.mpl.it/?p=5953

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...